Testimonianze

Se vuoi far pubblicare anche tu la tua testimonianza invia la mail a  

Un tocco di morbidezza e dolcezza

Tiziana, casalinga, 39enne

Mi sono inoltrata nell'universo del massaggio per risolvere una mia problematica fisica: la scoliosi. Prima ero molto chiusa, avevo paura di farmi toccare da qualcuno che non conoscevo, ma per attenuare i miei forti dolori alla spina dorsale ho provato il massaggio del Dott. Leanti La Rosa e l'ho subito trovato molto dolce, non invasivo; un tocco di morbidezza e dolcezza.
Gli stati d'animo che sorgevano dentro di me quando sentivo le agili mani di Giovanni sul mio corpo passavano dal rilassamento all'abbandono, fino al piacere.
Anche massaggiare altre persone mi procura immenso piacere, non mi stanca mai, perché si tratta di un eterno scambio in cui, dando, ricevo altrettanto. Ho visto con i miei occhi persone depresse che, massaggiate, dopo 10 minuti sono scoppiate a piangere, quasi a spezzare finalmente la loro maschera, mentre già durante il secondo trattamento non piangevano più.
L'effetto del massaggio è globale: sia il corpo che l'anima ne traggono beneficio, perché sai di poterti abbandonare nelle mani di chi ti massaggia, puoi finalmente lasciar andare tutto il tuo stress e le tue paure.

Ogni volta come la prima…

Giampaolo, massoterapista, 32enne

L'esperienza del massaggio mi ha permesso di uscire da un guscio interiorizzato, rigido, che mi teneva incementato in un carattere depressivo, rinunciatario, introverso. Il massaggio, sia il riceverlo che il donarlo, mi ha permesso di arrivare a esplorare le mie capacità, a rivalutarmi.
Un altro aspetto importante è stato riscoprire il valore degli affetti. Sono sempre stato un eterno indeciso, non molto ricettivo affettivamente, un soggetto che non si apre facilmente alle emozioni. Il tutto è riconducibile alla mia infanzia, a una mancanza affettiva da parte di mia madre; questo mi ha portato ad allontanare ogni tipo di affetto dalla mia vita: l'ho fatto per anni... Ma quando mi sono fatto massaggiare, ho sentito che ogni volta mi aprivo sempre di più.
Quando invece sono io che massaggio un'altra persona sento che sto dando qualcosa di benefico che accresce la mia autostima, perchè mi fa sentire utile. Giovanni Leanti La Rosa ci ha aiutato a riscoprire il nostro altruismo sincero e profondo, “spolverando” le nostre potenzialità, arricchendoci con l'incontro di persone diverse con svariati bisogni ed esigenze, insegnandoci a dare a ciascuno emozioni e sensazioni diverse.
Ogni volta che massaggio, incontro dopo incontro, partecipo a un rituale unico, irripetibile e tangibile. Ogni volta è un'illuminazione ed è sempre bello come "la prima volta".

scuola massaggi scuola massaggio

Un corpo senza ipocrisia

Lorella, responsabile informatica, 29enne

Il mio destino è sempre stato quello di diventare un punto di riferimento importante per gli altri, di dare sempre e incondizionatamente, di rivestire il ruolo di quella sempre disponibile, che asseconda le “lune” e le urgenze di tutti, ma che poi non trova mai il tempo per se stessa.
Un'infiammazione ai nervi intercostali sopraggiunta durante il trasloco mi ha fatto comprendere che non avevo più neanche il corpo per proteggermi (il torace è simbolicamente quella parte del corpo che dovrebbe dare stabilità e senso di sicurezza).
Finché un bel giorno ho cominciato ad aspettarmi solo da me stessa tutto quello che prima mi aspettavo dagli altri: mi sono iscritta in palestra, ho cominciato ad andare ai concerti, in vacanza da sola e ho notato che mi piacevo sempre di più anche esteticamente.
Inizialmente ho frequentato il corso di massaggio perché mi dava l'opportunità di inserirmi in un contesto professionale diverso, poi sono cambiate un po' di cose dentro di me. Sono sempre stata molto pudica, eccessivamente pudica, quindi certa che le mani degli altri sul mio corpo mi avrebbero dato fastidio e invece con mia grande sorpresa questo non è successo, tanto più che puoi scegliere da chi farti massaggiare. Ora mi sento libera, libera anche nel mio corpo.
Il contatto fisico tipico del massaggio ti fa ritornare bambino, ti senti cullato, protetto, accolto; non vai più alla ricerca di incontri sbagliati che ti diano illusoriamente tutto questo e liberi il tuo corpo dall'ipocrisia.
Il massaggio riempie col suo calore i tuoi vuoti psicologici; ti sembra più facile vivere, la tua pelle respira, ogni cellula sorride; non servono altri strumenti ma solo tu e il semplice contatto e sei trasformato!

Un massaggio-messaggio d’amore

Emanuela, massaggiatrice del Metodo Dott. Leanti La Rosa

Ogni volta che vedo le tue mani muoversi fluttuando su un corpo sento il benessere che riesci a procurare a quel corpo che si fida e si affida a te.
Io non so se tu ti rendi conto che grande compito che hai in questa tua vita, certo è non sempre è facile da trasmettere ad altri; nel tuo fare sento la passione così intensa e profonda di essere veramente ciò che insegni.
Capisco e vado oltre ciò che dici, proprio perché le parole sono limitanti ma le emozioni no.
Credo tu abbia dovuto passare ciò che hai passato proprio perché ciò ti ha forgiato il carattere di cui hai bisogno per portare al mondo intero il tuo massaggio d’amore.  Sì perché il massaggio a mio avviso è un massaggio d’amore ed ecco perché l’amore guarisce.
Un amore che vai a risvegliare dentro ognuno di noi e che ci aiuta in qualche modo a gestire al meglio la nostra vita.
Sono convinta che la strada che ti sei tracciato sarà ricca di grandi consapevolezze di cui l’umanità ha bisogno. Abbiamo o stiamo perdendo il contatto l’uno dell’altro e questo potrebbe portare solitudine distruttiva. Riconciliare l’essere umano con il proprio io lo riporterà alla riconciliazione con il prossimo.

Un nuovo ciclo di vita

Maria, massaggiatrice Metodo Dott. Leanti La Rosa

Caro Giovanni,
Ho finito di leggere i tuoi libri, mi hanno commosso per la verità con cui sono stati scritti, in molte cose mi sono ritrovata.
Sto facendo qualche massaggio e sono ancora stordita dal fatto che esce amore dal mio cuore unito alle mie mani.
Quando sono approdata al corso non avevo le idee chiare e per giunta ero intrisa di rabbia, e di voglia di “dare” ancora non ne avevo. Quando ho effettuato il primo massaggio, la repulsione per quel corpo che mi aspettava era forte: volevo chiamarti, urlare, ma poi le mie mani e il mio cuore hanno fatto da soli. In realtà la repulsione era per il mio corpo che viaggiava staccato da me.
La stanchezza per le tante persone che avevo già aiutato era infinita, e avevo con sfrenato egoismo fame di ricevere, calore e contatto. Quando ho abbandonato tutto questo durante i massaggi perdendomi con amore, qualcosa in me migliorava fino a far sorgere dal petto mio amore equilibrato nel dare e nel ricevere.
Sono felice di quanto mi è accaduto, il mio è un viaggio all’indietro perché sto riagganciando quella me stessa dolce, umile, saggia, sorridente, semplice e ricca di umanità.
Le poche persone che ho massaggiato se ne vanno sorridendo, il mio cuore gratificato ringrazia Dio anche per questo bel dono. Ma sono grata  molto all’amico che mi ha parlato di te.
Spero di avere la possibilità di seguire i tuoi corsi più frequentemente per riuscire a diventare una tua assistente. Il desiderio di fare, imparare e crescere in questo campo per me è tanto.

scuola massaggio scuola massaggi

Il tuo massaggio piace dappertutto!

Vincenzo, massaggiatore Metodo Dott. Giovani Leanti La Rosa

Ciao Giovanni, sono Vincenzo da Menorca, come va? Qui c'è una bella primavera e molto lavoro.
Carla ed io lavoriamo in una SPA dove l'acqua è l'elemento principe e i massaggi sono il naturale completamento.
Il tutto è molto coinvolgente anche perché l'ambiente è internazionale come lo staff che comprende operatori di varie nazionalità.
Non avrei mai pensato nel lontano gennaio del 1997, quando inesperto e timoroso muovevo i primi passi nel mondo del massaggio e non solo, di poter essere ora in possesso di un bagaglio professionale col quale finalmente posso sentirmi importante.
E di questo devo solo ringraziarti: le tue previsioni e i tuoi insegnamenti hanno centrato l'obiettivo, e il tuo massaggio ottiene successo dappertutto.
Sarei contento se un giorno venissi qui a Menorca magari a insegnare....potrebbe essere un'idea!

Fermate il mondo, voglio scendere!

Manuela, giornalista, 33enne

Mi sentivo male, senza voglia di vivere, isolata, non sopportavo niente e nessuno. Avevo voglia di scappare da tutto e da tutti.
Mi sentivo esaurita, tutto mi costava fatica, anche le cose più semplici... Probabilmente stavo attraversando un momento di depressione, proprio io che avevo appena scritto un libro su come uscirne!!! Eppure può accadere a tutti di perdere l'equilibrio. Può capitare soprattutto a chi, come me, svolge un lavoro mentale ed è già mentale per natura!
L'invito di Giovanni a provare il suo massaggio antidepressione arrivò giusto come una ciliegina su una meravigliosa torta alla panna. Mi sono buttata a capofitto su quel lettino. Il mio corpo era assetato di coccole, carezze, attenzione e calore. In una sola parola: amore. Proprio questo mi trasmettevano le mani di Giovanni mentre accarezzavano il mio corpo, con la forza dell'uomo e insieme la dolcezza della donna, lo yin e lo yan danzavano insieme in armonia... E io, intanto, rinascevo. Il tempo cessò di esistere, lo spazio fuori di me diventò uno spazio di pace sovrana. Il mio cuore si aprì e mi sentii improvvisamente amata. Non so da quanto tempo non mi sentivo più così.
Ma adesso c'era solo la voglia di vivere con gioia queste sensazioni, il profondo e intimo desiderio di tornare dentro di me. Un profondo senso di armonia, interezza, facilità, un corpo amato, voluto, accettato: queste sono ora le mie sensazioni dopo la sessione di massaggio. Sento finalmente che la mia testa è una cosa sola con il corpo, la parte è diventata il tutto, l'Unità perfetta.
Chiamai mia madre per dirle: “Ti voglio bene, mamma. Dalla prossima settimana ti offrirò un massaggio alla settimana!”.

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Scuola Europea di Massaggio